Il quartier generale di Masterpieces Group

Inaugurata la nuova sede

Il nuovo quartier generale di Masterpieces Group è stato inaugurato venerdì 17 settembre 2021 nella prestigiosa sede di Palazzo Spinelli Guidozzi, nel centro di Castelfranco Veneto, di fronte alla Torre Civica.

Per l’occasione il piano terra, studiato per essere adibito a sala espositiva mentre gli uffici si trovano al primo piano, ha ospitato alcune importanti opere d’arte provenienti da collezioni private. «L’arte è viva – spiegano Riccardo Manfrin, presidente di Masterpieces Group, e Sara Longo, amministratore del gruppo – è in movimento, è in evoluzione. Deve essere visibile, avvicinabile, accessibile. Il nostro lavoro va anche in questa direzione. Siamo convinti che l’arte, in tutte le sue declinazioni, debba essere libera e fruibile, regalando un’esperienza viva e a contatto con le opere. Questa è la nostra convinzione che è diventata la nostra mission».

L’evento di inaugurazione della nuova sede ha rappresentato sotto ogni aspetto questa visione. Gli ospiti hanno avuto la possibilità di muoversi liberamente fra capolavori di epoche diverse e di emozionarsi ascoltando la storia di ognuno raccontata da Riccardo Manfrin. Grande emozione in particolare davanti al primo autoritratto mai realizzato da Rembrandt, Autoritratto giovanile, datato 1628. Soprattutto quando il presidente del gruppo Masterpieces Group, ha indossato un paio di guanti di tessuto e ha girato il quadro in modo che gli ospiti potessero vedere anche il retro dell’opera. Essere così vicini fisicamente ed emotivamente a un’opera di tale valore non è cosa comune e rappresenta perfettamente la mission di questa realtà.
Un modo di raccontare l’arte fatto di aneddoti di vita reale, curiosità, storie che non si leggono sui libri né si ascoltano dalle audioguide. L’approccio all’arte di Masterpieces e del suo fondatore è molto diverso: avvicina la gente all’arte, ricorda alle persone che anche gli artisti erano (o sono) persone con una storia di vita che va al di là della storia artistica. Un approccio capace di creare un legame emozionale tra l’opera e il fruitore.
La nuova sede concretizza un’idea di arte per cui non esistono distanze tra l’opera e chi ne sta godendo.

Torna su